La caduta di LeoVARdo Bonucci

Non dev’essere piacevole, il giorno dopo, svegliarsi nei panni di Franz Beckenbauer. Prendere cioè atto, al sorgere del sole, che oltre allo spostamento indietro dell’orologio, la storia ha cinicamente mandato indietro di sette anni le lancette professionali della tua carriera. Costruita con sacrifici, edificata mattone dopo mattone tra rinunce, infortuni e iniziale scetticismo. Poi la … Leggi il seguito