Il sangue del Siam – Giuseppe Benvenuto

In una notte di aprile, a tarda ora, e già questo è un segnale visto che durante la settimana per ragioni professionali sono molto attento agli orari, ho ultimato la lettura de “Il sangue del Siam” scritto dal mio amico Giuseppe Benvenuto ed edito dalla casa editrice Falco. Non si tratta di un libro propriamente … Leggi il seguito

Cent’anni di solitudine – Gabriel Garcia Marquez

Ho letto “Cent’anni di solitudine” in piena adolescenza. Non si è trattato di una semplice lettura, ma di un vero e proprio viaggio pur restando fermo in poltrona, come pochissime altre volte mi è capitato di fare. In quei giorni di oltre vent’anni fa feci la conoscenza di tanti personaggi straordinari, diventammo amici, continuano ancora … Leggi il seguito

Il tempo migliore della nostra vita – Antonio Scurati

Chi conosce la storia di Leone Ginzburg? Chi sa chi è stato, cos’ha fatto, quando ha vissuto quest’uomo? Chi ne ha mai sentito parlare? Per saperlo vi consiglio di leggere “Il tempo migliore della nostra vita” di Antonio Scurati. Il libro, non un giallo questa volta, e’ uno straordinario affresco di quella stagione italiana passata … Leggi il seguito

Il silenzio dei chiostri – Alicia Gimenez-Bartlett

Qualche ora prima che sorgesse il sole ho ultimato la lettura de “Il silenzio dei chiostri”, di Alicia Gimenez-Bartlett. Un bel romanzo noir, una storia ben costruita che mette a dura prova le capacità investigative dell’ispettrice Petra Delicado e del vice-ispettore Fermin Garzon. Il rapimento, all’interno del convento delle suore del Cuore Immacolato, del corpo … Leggi il seguito

Zugzwang mossa obbligata – Ronan Bennet

Conoscete il significato del termine Zugzwang? E’ una parola tedesca. Nel gioco degli scacchi indica una posizione nella quale uno dei due giocatori e’ ridotto in uno stato di assoluta impotenza: è costretto a muovere, ma qualsiasi mossa peggiorerà la sua situazione. Ho appena terminato di leggere “Zugzwang mossa obbligata” di Ronan Bennet. Un avvincente … Leggi il seguito

Ma vie comme un match – Michel Platini

Uno dei primi libri che ho letto, da ragazzino appassionato di calcio e malato di Juventus, fu “Ma vie comme un match” (“La mia vita come una partita di calcio”) autobiografia di Michel Platini. Il francese, 3 volte pallone d’oro, e’ stato l’incontrastato idolo della mia gioventù, come lui indossavo la maglietta bianconera fuori dai … Leggi il seguito

A un passo dall’assassino – Emma Kavanagh

Se avete voglia di immergervi totalmente in un thriller psicologico che vi terrà inchiodati alle pagine senza darvi tregua, vi consiglio di leggere “A un passo dall’assassino” di Emma Kavanagh edito dalla Newton Compton Editori. Un romanzo ben scritto, una trama avvincente e ricca di suspense, densa di mille risvolti psicologici che si sviluppano mirabilmente … Leggi il seguito

Treno 8017 – Alessandro Perissinotto

“Treno 8017” di Alessandro Perissinotto e’ un bel giallo ambientato nell’Italia dell’immediato dopoguerra, quell’Italia post fascista del’46 dove si consumavano vendette postume tra gli imboscati del regime, sopravvissuti alla Liberazione, e quanti cercavano riabilitazioni negate e nuove vite. Uno spaccato di un’epoca che riporta alla luce vecchie tragedie dimenticate. Da leggere e studiare.

La pioggia fa sul serio – Macchiavelli, Guccini. Prima di morire addio – Vargas. Due delitti per un monaco – Peters

Dopo “La pioggia fa sul serio” di Loriano Macchiavelli e Francesco Guccini e “Prima di morire addio” di Fred Vargas, due gialli d’autore, molto diversi tra loro, ma che meritano assolutamente di essere letti, segnalo “Due delitti per un monaco” di Ellis Peters, ambientato nell’Inghilterra del 1100: trama eccellente e ambientazione straordinaria per chi ama … Leggi il seguito

Passai l’estate… cento notti di guardia medica – Angelo Broccolo

Sono sincero. Raramente leggendo un libro sono stato letteralmente travolto da tante emozioni contemporaneamente: malinconia, ammirazione, gioia che lascia spazio alla tristezza, dolore, commozione, rabbia, affetto, nostalgia e soprattutto speranza. “Passai l’estate…cento notti di guardia medica” e’ un condensato di tutto questo, condito sagacemente da uno spessore culturale non comune. Chi non conosce Angelo Broccolo … Leggi il seguito