Nostra Signora del bancomat: omicidio divino

 

Talos Edizioni

Anno 2020

                                                                         107 pagine

Premio romanzo inedito VII^ edizione del Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana (Sp) 2019

 

C’è la notte della luna rossa, quella cosiddetta “di sangue”, l’eclissi di luna più glamour del secolo.

A Cosenza, come in ogni parte del mondo, l’attesa è spasmodica.

Ma in quel mese di luglio, sotto il caldo afoso che opprime la città calabrese, una serie di personaggi trascina la propria esistenza alle prese con i piccoli e grandi problemi di tutti i giorni. Monsignor Pompeo Sabinas, arcivescovo di Cosenza, porta avanti la sua battaglia personale per appropriarsi dello storico edificio che ospita il convento delle monache dell’Ordine Santissimo delle Sorelle Miracolate Lungo il Tragitto della Redenzione e della Penitenza Caritatevole e Misericordiosa. Walter Zuffo, direttore generale della C.I.N.I.C.O. Banca, è messo alle strette dai postumi della crisi economica che rischia di spazzare via il piccolo istituto di credito che dirige. Don Franco Aulico continua a dirigere con passione e umiltà la parrocchia di San Eucalipto Martire di cui è responsabile. E poi, di contorno, tutta una serie di personaggi che si muovono all’ombra del potente Sabinas, la cui avidità e sete di potere è invisa a una moltitudine di soggetti.

Tra ballerine di lap dance, giornaliste enologhe, ex tenenti dell’esercito in pensione, antiquari, agenti segreti e poveracci di ogni ordine e grado, si sviluppa una storia che ha dell’inverosimile. Perché, nel frattempo, due eventi irrompono sulla scena cittadina, turbando la quieta e sonnolenta ordinarietà del tranquillo capoluogo di provincia calabrese: l’arrivo del circo dell’orrore Blood Moon, e un bancomat che inizia inspiegabilmente a dispensare denaro con una singolare peculiarità…

“Nostra Signora del bancomat…” è un noir che si inquadra nella categoria della black comedy, mettendo in risalto alcune contraddizioni della nostra tormentata epoca: il conflitto tra potere spirituale e potere finanziario, la crisi economica, la perdita di valori, la precarietà diffusa ecc. La trama si arricchisce di un delitto atipico, commesso dentro una stanza chiusa dall’interno, caratterizzando il plot come giallo deduttivo.

 

Foto gallery della serata di presentazione